Ieri – La Storia

La Clinica Ruesch è tra i più antichi insediamenti clinici privati a Napoli, nacque nel 1919 per volontà dell’industriale svizzero Carlo Giorgio Ruesch che volle così offrire assistenza sanitaria gratuita ai propri dipendenti, operai nelle filande di Sarno, ed alle loro famiglie.

In quegli stessi anni, la duchessa Elena D’Aosta decise di trasferire la scuola di infermiere “Croce Azzurra” nei locali di Villa Iandolo, dimora patrizia attigua alla Casa di Cura Ruesch e con essa collegata.

La scuola “Croce Azzurra” era sorta nel 1896, la prima nel suo genere.

Sotto la presidenza della principessa Pignatelli di Strongoli ben presto la Scuola ottenne eccezionali risultati, grazie alla disciplina ferrea tesa a selezionare il personale sulla base delle doti morali ed umane, oltre che professionali. Si formò così, un valido e stretto sodalizio tra la Croce Azzurra e la Clinica Ruesch che, nel frattempo, si era rapidamente attestata su elevati livelli assistenziali grazie alla collaborazione di valenti professionisti.

Della abnegazione e professionalità profuse in quegli anni, restano ancora numerose tracce nel “Libro delle firme” della Clinica, un vero e proprio documento storico dove, su pagine ingiallite dal tempo, si leggono frasi di compiacimento e gratitudine scritte da pazienti anche illustri.

Da allora la Clinica Ruesch ha sempre mantenuto fede allo spirito dei suoi fondatori ed ha continuato a prestare servizi di cura e assistenza ad alti standard di professionalità con risultati universalmente riconosciuti.

Professionisti di grande rilievo, provenienti da qualificate scuole mediche e chirurgiche, universitarie e ospedaliere, si sono avvicendati nel tempo contribuendo al consolidarsi del prestigio della Clinica ed alimentando le migliori tradizioni della cultura medica napoletana.

Come tangibile testimonianza della fiducia che i napoletani storicamente hanno riposto nella Clinica Ruesch il fatto che oltre 75.000 di essi come risulta dagli archivi della clinica, vi sono nati.

Ed è questo il motivo per il quale non è difficile trovare in molte famiglie partenopee il ricordo di una nascita alla Ruesch.


Oggi – Presente e Futuro

La tradizione si conferma e si rinnova offrendo al paziente elevate competenze mediche, servizi ad alto standard qualitativo e personale infermieristico qualificato.

La Clinica Ruesch, recentemente rinnovata, si sviluppa in un’area di 6000 mq.

E’ dotata delle più avanzate ed affidabili tecnologie sia in ambito chirurgico che diagnostico  ed accoglie nuove specializzazioni allargando il proprio campo di attività.

Il comfort alberghiero e la cura per i dettagli sono elementi imprescindibili per riservare al paziente la migliore accoglienza.